Che cos’è la decarbonizzazione? Scopri le aziende

Tabella dei Contenuti

La decarbonizzazione si riferisce al processo di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, in particolare il biossido di carbonio (CO2). Questo processo è essenziale per fermare l’intensificazione dell’effetto serra e contrastare i cambiamenti climatici. In un contesto in cui gli obiettivi ambientali guidano il dibattito pubblico e le aspettative degli stakeholder, le imprese italiane stanno affrontando la sfida di ridefinire le proprie pratiche per ridurre le emissioni di carbonio, mirando a un approccio più sostenibile nella gestione delle risorse. Scopri quali sono le aziende italiane che hanno già mosso i primi passi verso la decarbonizzazione.

Cos’è la Decarbonizzazione? Un impegno strategico per un Futuro Sostenibile

La Decarbonizzazione avviene attraverso la progressiva riduzione di gas climalteranti, in particolare la CO2, parallelamente alla graduale adozione di fonti di energia rinnovabile, efficientamento energetico e pratiche sostenibili. Questo impegno ormai globale è ben definito dagli ambiziosi target globali dell’Agenda 2030, sottoscritta da 193 Paesi delle Nazioni Unite.

Che cos’è la decarbonizzazione?

La transizione verso un’economia carbon-free è un processo complesso che coinvolge diverse parti, dall’industria alle istituzioni accademiche e governative. L’obiettivo è ridurre l’uso di combustibili fossili, promuovere fonti energetiche rinnovabili e implementare tecnologie sostenibili, anche attraverso vincoli legislativi. Tale percorso verso la neutralità carbonica, che riguarda ormai tutte le attività, inizia con la valutazione del proprio impatto ambientale, seguita da una riduzione attraverso efficientamenti, riduzioni e compensazioni grazie a progetti ambientali. Il tutto, solitamente, viene comunicato all’interno del report di sostenibilità.

In questo contesto l’Unione Europea ha definito la Tassonomia Ue, ovvero un sistema di classificazione per definire chiaramente quali attività economiche possono essere considerate sostenibili dal punto di vista ambientale. La classificazione è parte integrante della strategia dell’UE per raggiungere gli obiettivi del Green Deal europeo, che mira a rendere l’Europa il primo continente decarbonizzato entro il 2050. Dunque, che cos’è la decarbonizzazione? Possiamo dire che non solo è un vero e proprio imperativo strategico per garantire la competitività economica delle aziende, ma è anche la strategia per lasciare un Pianeta migliore alle future generazioni, conservando tutta la biodiversità.

Legislazione italiana: il focus sulla Decarbonizzazione

Anche l’Italia, allineata agli obiettivi dell’Unione Europea per contrastare i cambiamenti climatici, sta affrontando la sfida di ridurre le emissioni di gas serra e iniziare il percorso di decarbonizzazione. Questo processo è fortemente influenzato dalle normative nazionali e dalle direttive dell’Unione Europea, che insieme al Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima (PNIEC), delineano un percorso verso una transizione energetica più sostenibile. Il percorso di decarbonizzazione richiede anche un sostegno finanziario significativo, oltre che un coinvolgimento attivo della società civile.

Molte normative si riferiscono, invece, allo strumento comunicativo che riguarda l’impegno delle aziende nel considerare e comunicare il proprio impatto sull’ambiente, ossia il cosiddetto Bilancio di Sostenibilità. In Italia, la redazione del bilancio di sostenibilità è obbligatoria per determinate tipologie di aziende. La recente direttiva Corporate Sustainability Reporting Directive (CSRD), infatti,  impone l’obbligo di divulgazione di informazioni non finanziarie a tutte le imprese, quotate e non quotate, che superano uno dei seguenti tre limiti:

  1. numero di dipendenti superiore a 250 unità;
  2. quota dello stato patrimoniale non inferiore a 20 milioni all’anno;
  3. ricavi netti per un minimo di 40 milioni di euro. 

Sono escluse da tale direttiva le microimprese; invece, rientrano nell’obbligo le PMI quotate.

L’Italia sta costruendo un percorso verso un futuro sostenibile, dove la ricerca, l’innovazione e la collaborazione tra settore pubblico e privato svolgono un ruolo chiave. La sfida ora è implementare efficacemente le strategie delineate e accelerare il passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio. La decarbonizzazione è un viaggio complesso, ma cruciale per il futuro della nazione e del Pianeta.

Che cos’è la Decarbonizzazione? Esempi di aziende italiane

  1. Portobello

Portobello si impegna nella tutela dell’ambiente e dell’ecosistema in cui opera. L’azienda svolge la sua attività garantendo il pieno rispetto di leggi e regolamenti ambientali vigenti, cercando anche di andare oltre i requisiti di legge. Per questo Portobello ha aderito al progetto di sostenibilità Forever Zero CO2, compensando le emissioni inquinanti grazie alle foreste di bambù gigante italiane di Forever Bambù.

Portobello – Milano, Corso Buenos Aires
  1. Brugola

La storica azienda fondata nel 1926 da Egidio Brugola, inventore dell’omonima vite a brugola, consapevole dell’impatto ambientale della sua produzione, sta portando avanti da molti anni interventi di efficientamento degli impianti e di riduzione dell’impatto ambientale dei processi produttivi. Oltre a ciò, dal 2022 ha aderito al progetto Forever Zero CO2 compensando gran parte delle sue emissioni degli stabilimenti in Italia.

Brugola – OEB – Lissone, Piazza Giovanni XXIII
  1. Chiefmar

Chiefmar S.r.l. fondata a Genova nel 1982, è un produttore affermato di ricambi di alta qualità per depuratori centrifughi e generatori d’acqua dolce. Chiefmar ha costruito la sua reputazione globale nell’industria marittima su tre solidi pilastri: controllo della catena di fornitura; rapidità nel rispondere alle richieste di informazioni e di supporto tecnico; proposta di soluzioni competitive e convenienti. Il tassello mancante era quello della sostenibilità. Proprio per questo motivo ha scelto Forever Zero CO2, grazie al quale l’azienda assorbe annualmente 85,8 tonnellate di CO2, garantendo ulteriori passi verso la neutralità carbonica.

Cos’è la Decarbonizzazione? L’esperienza di Forever Bambù

In conclusione, la decarbonizzazione è un obiettivo chiave per le aziende italiane che mirano a coniugare sostenibilità e successo economico. Guardando agli esempi di Portobello, Brugola e Chiefmar, emergono chiaramente le potenzialità di una transizione verso pratiche aziendali più sostenibili. Investire in tecnologie innovative, abbracciare fonti energetiche pulite e promuovere la sostenibilità ambientale sono i pilastri chiave per un futuro imprenditoriale vincente. 

La decarbonizzazione non è solo un obbligo etico, ma anche un investimento strategico per la prosperità a lungo termine delle aziende italiane, poiché pone le basi per una crescita sostenibile e un impatto positivo sull’ambiente. Con il progetto Forever Zero CO2 di Forever Bambù, anche tu puoi fare la tua parte agendo nel concreto. Le foreste italiane di bambù gigante, coltivate tramite agricoltura biologica simbiotica, assorbono una quantità di CO2 57 volte maggiore rispetto a qualsiasi altra foresta tradizionale. Collaborando con Forever Bambù, avrai l’opportunità di supportare una realtà 100% italiana, su suoli italiani recuperati dall’abbandono attraverso uno speciale protocollo agro-forestale unico nel suo genere.

canna bambù dal basso foresta
Forever Bambù – Torre Pallavicina

La sicurezza del progetto è garantita, grazie alla certificazione e alla crittografia tramite blockchain. Ogni mitigazione di CO2 corrisponde a un token, offrendo trasparenza e tracciabilità delle tue azioni ecologiche. Scopri come Forever Bambù può aiutarti a ridurre la tua impronta di carbonio e a promuovere un futuro più verde e sostenibile. Visita il nostro sito e unisciti al progetto Forever Zero CO2 oggi stesso.

Condividi tramite:

Categorie

Post recenti

Scopri il nostro canale YouTube

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità, le normative e gli avvenimenti in ambito sostenibilità