Viaggio in una foresta di bambù gigante (VIDEO)

Che cos’è una foresta di bambù gigante? 

Detta anche bambuseto, una foresta di bambù gigante è una coltivazione altamente proficua, rapida e sostenibile che costituisce anche un luogo affascinante, dove la Natura mostra tutta la sua forza.

Il bambù gigante, infatti, è una pianta portentosa, ma quali sono le sue proprietà eccezionali? E in che modo possono aiutarci a salvaguardare il pianeta e creare un nuovo modello di business attento dell’ambiente e al tempo stesso altamente produttivo e redditizio? 

Scopriamolo insieme al founder di Forever Bambù Emanuele Rissone, che ci conduce in un viaggio al centro di una foresta di bambù gigante, le cui canne superano i 15 metri di altezza e presentano tutto l’anno una copertura di foglie verdeggiante. 

Il bambù, infatti, è una pianta sempreverde, che quindi produce ossigeno per tutto l’anno. Ma non solo produce ossigeno, sequestra più carbonio di qualsiasi altra pianta: fino a 7 volte più di una foresta tradizionale! 

Il bambù gigante è anche una pianta particolarmente longeva: una foresta di bambù può restare produttiva per oltre 100 anni e, a differenza di un bosco tradizionale, l’attività di raccolta delle canne non comporta il disboscamento del bambuseto, dove crescono continuamente nuovi esemplari.

Dalle canne di bambù si possono derivare anche importanti risorse sostenibili che possono sostituire i materiali inquinanti come la plastica: le canne di bambù sono usate per oltre 1500 scopi produttivi e i suoi germogli sono usati in tutto il mondo in campo alimentare!

Sapevi, ad esempio, che il legno di bambù viene utilizzato:

Tutto questo nasce da un luogo meraviglioso detto bambuseto, ovvero una foresta di bambù gigante, che con le sue magnifiche fronde offre riparo e un habitat per numerose specie animali, ombra per gli amanti della Natura che scelgono di attraversarla e un importante business per chi ha deciso di coniugare gli investimenti con la sostenibilità, proprio come noi di Forever Bambù. 
Condividi tramite:
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp